Un Mese da Ricordare (Aprile) e Quali Previsioni Per le Criptovalute?
hardware mining

Un Mese da Ricordare (Aprile) e Quali Previsioni Per le Criptovalute?

Pubblicato maggio, 3 lunedì, 2021 da
Donato Lucarelli • 2 minuti

Il mese di Aprile appena trascorso sarà sicuramente ricordato nella storia delle criptovalute. Forse per la prima volta, anche i meno esperti, si sono accorti che oltre a Bitcoin (BTC) c’è ben altro. E, infatti, le prestazioni mensili delle altcoin sono lì a sottolinearlo. Quali previsioni per le criptovalute nel mese di Maggio e come procedono le operazioni segnalate su queste pagine? La risposta è nelle prossime righe.

Target Raggiunto su Dogecoin

Fortunatamente qualche operazione, come vedremo, siamo riusciti a portarla a casa. Per altre, invece, il treno è partito senza di noi.

Il Dogecoin ha chiuso il mese con un rialzo di quasi il 500%. Anche se con molto ritardo, nel nostro approfondimento dedicato alla criptovaluta preferita da Elon Musk, avevamo dichiarato un ingresso long a 0,28$. In analisi successive, visto che l’operazione non stava andando bene, avevamo impostato di chiudere in perdita in caso di chiusure giornaliere sotto i 0,18$. Qui, l’occhio e la fortuna hanno aiutato. Il livello è stato sì raggiunto, ma poi la chiusura è stata superiore. Ora che Dogecoin ha raggiunto il livello di 0,38$ possiamo chiudere l’operazione con un +35% in meno di due settimane.

Segnali e Previsioni sulle Principali Criptovalute

La criptovaluta del momento è sicuramente ETH. Anche oggi fa segnare una forza relativa superiore a Bitcoin e a tutte le altre criptovalute. Impossibile, tuttavia, segnalare un ingresso sulla forza che non tenga conto del rischio. Tradotto: attendere prego.

ETH/USD

Nella recente analisi dettagliata su Cardano (ADA), ci mostravamo ottimisti sulla possibilità di raggiungere 1,40$ in tempi brevi: obiettivo raggiunto in meno di 24 ore ma purtroppo, anche in questo caso, il livello segnalato per l’acquisto non è stato raggiunto per poco. L’area di 1,30$ ha fornito, nei giorni successivi, un occasione per rientrare in acquisto. Naturalmente, anche qui ribadisco la necessità di aprire operazioni con capitale contenuto.

Anche la volatilità su XRP è decisamente aumentata, ma per le questioni legate al caso della regolamentazione SEC, preferisco non prendere posizione.

Per concludere, un aggiornamento del trade in corso su POLKADOT. Il ritracciamento avvenuto nella terza settimana di Aprile ci ha consentito di entrare long nell’area di 32$. Dopo una minima sofferenza, nella scorsa settimana la posizione si è girata in guadagno e sta mantenendo l’impostazione rialzista anche nella giornata di oggi. Ricordiamo che gli obiettivi di questa operazione sono posti a 48$. Chi fosse al di fuori dell’operazione può provare un ingresso in area 36$, consapevole che lo stop loss è comunque ampio e si trova in caso di chiusura settimanale sotto i 28$.

grafico a 2 ore del polkadot

Nel grafico a 2 ore in figura notiamo come la media mobile a 50 periodi stia funzionando egregiamente nella determinazione del trend di Polkadot. Dopo l’accumulazione in area 33$, i prezzi sono schizzati al rialzo senza un ulteriore tocco della suddetta media. Un ingresso long è dunque da ricercare nell’area compresa tra la media mobile a 20 periodi e quella a 50 periodi.

Controlla i nostri segnali forex giornalmente
Seleziona le migliori opportunità, scopri le diverse strategie di trading nel forex

Riguardo l'autore

Donato Lucarelli // Italian Market Analyst & Financial Writer
Donato Lucarelli è un esperto futures trader che si divide tra la sua città natale, Bari, e l'Indonesia. Donato ha una lunga esperienza maturata sul campo, in particolare su indici, forex e materie prime del mercato europeo ed americano. Donato ha frequentato con profitto la Trading Academy di Milano e lavorato fianco a fianco con alcuni dei più grandi trader italiani.
Ulteriori articoli