Riassunto degli eventi economici del 15 giugno - FX Leaders

Riassunto degli eventi economici del 15 giugno

Pubblicato giugno, 15 lunedì, 2020 da
Arslan Butt • 2 minuti

Come state amici?

Il prezzo dell’oro dei metalli preziosi ha chiuso a 1.730,11 dollari dopo un massimo di 1.743,02 dollari e un minimo di 1.721,56 dollari. Nel complesso il movimento dell’oro è rimasto rialzista per tutta la giornata. I prezzi dell’oro sono saliti al rialzo venerdì a causa dei timori sollevati dalla seconda ondata di coronavirus e dall’idea che la Federal Reserve continuerà con tassi di interesse più bassi e una politica monetaria allentata fino al 2022, il che ha portato gli investitori a muoversi verso beni rifugio sicuri come il metallo giallo.

Mercoledì scorso la Federal Reserve ha dichiarato che i tassi rimarranno vicini allo zero e che farà tutto il possibile per tutto il tempo necessario alla ripresa dell’economia. Il presidente della Fed, Jerome Powell, ha dipinto un quadro più scuro dell’economia statunitense, che ha anche aiutato l’oro a guadagnare domanda sul mercato.

I responsabili politici della Fed hanno anticipato che l’economia statunitense si ridurrà del 6,5% nel 2020 e hanno affermato che la strada verso la ripresa economica sarà più lunga del previsto. La Fed ha quindi deciso di mantenere i tassi di interesse vicino allo zero fino al 2022.

L’oro guadagna nella tendenza della politica monetaria sciolta perché tale politica è considerata inflazionistica. L’oro viene utilizzato come copertura inflazionistica in quanto il suo prezzo è espresso in dollari USA, e quando l’inflazione aumenta, il valore del dollaro diminuisce e il costo di ogni oncia d’oro in dollari aumenta.

Nel frattempo, i timori della seconda ondata di coronavirus sono aumentati dopo il numero crescente di casi segnalati da molti paesi dopo l’allentamento delle restrizioni di blocco. I medici hanno avvertito questo scenario prima di allentare le misure di blocco, ma la gente e i governi lo hanno ignorato, il che ha portato alla seconda ondata del virus.

Con i crescenti timori della seconda ondata di coronavirus, aumenta il rischio di una recessione più profonda, che porterà al crollo economico e renderà la ripresa ancora più difficile. La significativa incertezza su come l’economia si riprenderà ha sostenuto i prezzi alla fine della settimana e l’oro si è concluso con una candela rialzista.

D’altra parte, alle 19:00 GMT, il Prelim UoM Consumer Sentiment di giugno è salito a 78,9 contro il previsto 75,0 e ha sostenuto il dollaro USA. Il Prelim UoM Inflation Expectations è sceso al 3,0% a giugno dal 3,2% di maggio. I dati economici degli Stati Uniti sono arrivati a favore del dollaro USA e hanno tenuto sotto controllo gli ulteriori guadagni del prezzo dell’oro di venerdì.

Livelli tecnici giornalieri
Supporto & Resistenza
1722.31 1749.46
1711.43 1765.73
1695.16 1776.61
Punto di rotazione: 1738,58

Oro – XAU/USD – Idea commerciale

Il metallo prezioso oro sta trovando un supporto a livello 1.723, che viene esteso da una serie di doji e motivi a trottola. L’oro è attualmente in possesso di circa 1.726 livelli, ma il breakout ribassista di 1.723 livelli può innescare una forte vendita. Sul lato inferiore, il prossimo supporto si trova probabilmente oggi intorno ai 1.714 livelli. Il bias rialzista rimane forte sopra 1.723 fino al livello 1.736, mentre il bias ribassista sarà più forte sotto 1.723 fino al livello 1.714.

In bocca al lupo

Controlla i nostri segnali forex gratuiti
Segui i principali eventi economici sul calendario economico di FX Leaders
Fai migliori transazioni, scopri più strategie di trading Forex

Riguardo l'autore

Arslan Butt // Index & Commodity Analyst
Arslan Butt is our Lead Commodities and Indices Analyst. Arslan is a professional market analyst and day trader. He holds an MBA in Behavioral Finance and is working towards his Ph.D. Before joining FX Leaders Arslan served as a senior analyst in a major brokerage firm. Arslan is also an experienced instructor and public speaker.
Ulteriori articoli