Segnali Forex Giornalieri: Cosa Aspettarci Questa Settimana Sui Mercati
notebook trading chart

Segnali Forex Giornalieri: Cosa Aspettarci Questa Settimana Sui Mercati

Pubblicato aprile, 12 lunedì, 2021 da
Donato Lucarelli • 2 minuti

Inizia una nuova settimana sui mercati, ma l’occhio degli operatori finanziari rimane sempre vigile sull’andamento del dollaro. Nelle scorse cinque sedute, abbiamo visto come i dati non troppo positivi sull’occupazione americana e le parole accomodante di Jerome Powell, abbiano fatto arretrare sia il dollaro che, di conseguenza, anche il T-Bond che ora rende l’1,65%. Ne hanno beneficiato invece i mercati azionari, che hanno nuovamente ritoccato i massimi storici.

Cosa aspettarci questa settimana? Riflettiamo su quelli che sono i principali eventi economici da tenere d’occhio questa settimana e guardiamo i grafici per individuare dei segnali forex giornalieri da sfruttare a nostro favore.

L’Inflazione È Davvero Così Bassa?

Questa settimana il focus è sul dato dell’indice dei prezzi al consumo. Negli ultimi anni, si specula molto su come questo dato non rappresenti più la variazione del costo di determinati panieri di beni e servizi. L’impressione è che tali panieri vengano artefatti “ad hoc” per una serie di motivi.

Il primo è che, se i dati dell’inflazione sono bassi, le misure di sostegno sociale stanziate dai governi rifletteranno quel dato e non quello reale.

Il secondo è che, nel caso venissero rilasciati dati inflazionistici allarmanti, si scatenerebbero dei risiko finanziari non da poco, con corsa alle obbligazioni che costringerebbe ad un cambiamento radicale delle politiche finanziarie sin qui adottate.

Segnali Forex Giornalieri dei Principali Cambi Valutari

Su EUR/USD resto dell’idea che il consolidamento in atto abbia come obiettivo 1,1940-1,1960. Da lì, vedremo cosa fare.

Più debole invece la sterlina: sul cambio GBP/USD siamo su un’importante livello di supporto a 1,37 che, in caso di violazione, ha un obiettivo finale del movimento piuttosto ambizioso a 1,34. Per chi fa trading di breve termine osserviamo come, su un grafico orario, la rottura del supporto della media mobile a 50 periodi abbia generato un segnale short. Ora, tutte le volte che viene attaccata dal basso può essere usata come segnale per andare al ribasso.

GBP/USD H1

In ottica intraday, quindi, un ritorno in area 1,3720-1,3730 può essere sfruttato per un ingresso short che abbia come obiettivo l’area di 1,3680.

Per quanto riguarda USD/JPY, nonostante la discesa di giovedì, resto dell’idea che c’è spazio per arrivare fino a 110-110,50.

Gold: Come Gestire un Trade Vincente

Nell’analisi forex di giovedì scorso, avevamo parlato di un evidente segnale long in atto sulle quotazioni del GOLD. Sia chi fosse entrato sulla forza che chi abbia aspettato un ritracciamento, ha raggiunto i primi target posti a 1752-1754$, ma non quelli successivi posti a 1765$ prima e a 1775$ dopo. Considerando che l’operazione non è mai andata in sofferenza, è preferibile portare a casa il profitto fatto.

Per quanto riguarda questa settimana, invece, la situazione appare contrastata. Il segnale long sarebbe ancora valido, ma dobbiamo osservare come i prezzi abbiano raggiunto la media mobile a 50 periodi sul grafico giornaliero e lo stocastico segnala una situazione di ipercomprato.Ipercomprato sul grafico giornaliero GOLD

Pertanto, la mia riflessione è di non aprire posizioni long da questi prezzi, ma solo di mantenere posizioni esistenti in profitto, come quelle generate dall’operazione scorsa. Un rientro dall’area di ipercomprato potrà, al contrario, essere usato per aprire posizioni short tali da ripristinare il trend in atto dal mese di gennaio, certificato dalla rottura al ribasso della media mobile a 200 periodi.

Per concludere, segnalo come la situazione sul WTI sia ancora di difficile interpetrazione. Siamo vicini all’estate e alla cosiddetta “driving season” americana: vedremo se questo, unito alle vaccinazioni e a misure finalmente meno restrittive, riuscirà a dare nuova linfa al trend rialzista del greggio.

Controlla i nostri segnali forex giornalmente
Seleziona le migliori opportunità, scopri le diverse strategie di trading nel forex

Riguardo l'autore

Donato Lucarelli // Italian Market Analyst & Financial Writer
Donato Lucarelli è un esperto futures trader che si divide tra la sua città natale, Bari, e l'Indonesia. Donato ha una lunga esperienza maturata sul campo, in particolare su indici, forex e materie prime del mercato europeo ed americano. Donato ha frequentato con profitto la Trading Academy di Milano e lavorato fianco a fianco con alcuni dei più grandi trader italiani.
Ulteriori articoli