Riassunto degli eventi economici del 7 luglio - FX Leaders

Riassunto degli eventi economici del 7 luglio

Pubblicato luglio, 7 martedì, 2020 da
Arslan Butt • 3 minuti

Buongiorno amici,

I nostri segnali di trading forex sull’oro hanno dato buoni risultati negli ultimi tempi e siamo riusciti a chiudere un paio di buoni trades sui metalli preziosi.  Ieri il metallo giallo ha chiuso a 1.784,54 dollari, dopo aver piazzato un massimo di 1.787,07 dollari e un minimo di 1.769,89 dollari. Nel complesso il movimento dell’oro è rimasto rialzista per tutta la giornata. Lunedì, i prezzi dell’oro si sono mossi vicino al massimo di otto anni – il livello più alto che è stato colpito la scorsa settimana, sulla scia di un aumento dei casi di coronavirus in molti paesi. Tuttavia, le azioni forti e i dati positivi dei servizi statunitensi hanno limitato i guadagni del metallo giallo.

Alle 18:45 GMT, il PMI dei servizi finali di giugno per gli Stati Uniti è salito a 47,9 dal previsto 47,0, sostenendo il dollaro USA, che ha pesato sui prezzi dell’oro. Alle 19:00 GMT, l’ISM Non-Mananufacturing PMI degli Stati Uniti per il mese di giugno è salito a 57,1, dal previsto 50,0, sostenendo il dollaro USA e limitando i guadagni del metallo giallo.

I dati positivi del settore dei servizi statunitensi indicano che l’industria dei servizi sta tornando ai livelli precedenti la pandemia. Le azioni statunitensi sono aumentate dopo il rilascio dei dati positivi del settore dei servizi, nonostante la situazione negli Stati Uniti per quanto riguarda la pandemia.

Sul fronte USA-Cina, gli Stati Uniti e la Cina hanno condotto esercitazioni militari nel conteso Mar Cinese Meridionale. La Marina statunitense ha dispiegato due portaerei in mare il 04 luglio, giorno dell’indipendenza americana. Contemporaneamente, la Cina ha esposto le sue ultime navi da guerra e ha condotto esercitazioni militari attraverso il Mar Cinese Meridionale, il Mar Cinese Orientale e il Mar Giallo.

Sul fronte commerciale, la Camera di Commercio degli Stati Uniti e altre 40 associazioni di categoria hanno esortato i principali funzionari statunitensi e cinesi a intensificare gli sforzi per attuare un accordo commerciale di fase uno, nonostante la crisi del coronavirus. Lunedì, in una lettera al Segretario del Tesoro statunitense Steven Mnuchin, al rappresentante statunitense per il commercio Robert Lighthizer e al vice premier cinese Liu He, il gruppo ha affermato di essere incoraggiato dai progressi negli impegni dell’accordo commerciale. Tuttavia, hanno chiesto un aumento significativo degli acquisti di beni e servizi statunitensi da parte della Cina.

Sul fronte dei coronavirus, 15 stati americani hanno riportato un aumento record di nuovi casi di COVID-19 solo nei primi quattro giorni di luglio. Nel frattempo, anche l’India, l’Australia e il Messico hanno segnalato un aumento del numero di infezioni lunedì. L’India ha il terzo più alto numero di casi al mondo dopo 25.000 nuove infezioni registrate in un giorno.

A causa dell’aumento del numero di casi in tutto il mondo e di una seconda ondata di coronavirus, i funzionari in Spagna hanno reintrodotto delle restrizioni per contenere la diffusione. Nella regione nord-occidentale della Spagna, un’area con 70.000 persone è stata isolata e solo ai lavoratori è stato permesso di uscire o di entrare nel distretto costiero di A Marina per quasi una settimana.

Tuttavia, lunedì, sono arrivate grandi notizie sull’origine del coronavirus, suggerendo che potrebbe non essere iniziato in Cina. Un professore di Oxford, il dottor Tom Jefferson, del Centro per la medicina basata sulle prove (CEBM), ha sottolineato le recenti scoperte della presenza del virus in tutto il mondo prima della sua comparsa in Cina. Ciò ha fornito la prova che l’esatta origine del virus, in quanto organismo globale, non era chiara, in quanto era semplicemente in attesa che emergessero finalmente condizioni favorevoli.

Uno studio prestampato ha affermato che i genomi della SARS-CoV-2 erano presenti in un campione di fognature di Barcellona del 12 marzo 2019. Tracce di COVID-19 sono state trovate anche in campioni di acque di scarico provenienti da Spagna, Italia e Brasile, che risalgono a prima della loro scoperta in Cina. Il dottor Jefferson ha detto che il coronavirus potrebbe essere rimasto semplicemente inattivo fino a quando non sono emerse condizioni ambientali favorevoli, invece di avere avuto origine in Cina. Questa notizia ha spinto i prezzi dell’oro verso livelli più alti, a causa dei timori della potenziale presenza di COVID-19 in tutto il mondo.

Livelli tecnici giornalieri

Supporto & Resistenza

1,783.06 1,,802.71

1,771.33 1810.63

1,763.41 1,822.36

Punto chiave: 1.790,98

GOLD continua a fronteggiare la resistenza all’incirca al livello 1.786, segnando il doppio top sulla fascia oraria. Un breakout rialzista dei livelli intorno a 1.786 potrebbe portare il metallo prezioso oro verso il prossimo livello obiettivo di 1.794, mentre il supporto continua a tenere intorno al livello 1.778 oggi. In bocca al lupo!

Controlla i nostri segnali forex gratuiti
Segui i principali eventi economici sul calendario economico di FX Leaders
Fai migliori transazioni, scopri più strategie di trading Forex

Riguardo l'autore

Arslan Butt // Index & Commodity Analyst
Arslan Butt is our Lead Commodities and Indices Analyst. Arslan is a professional market analyst and day trader. He holds an MBA in Behavioral Finance and is working towards his Ph.D. Before joining FX Leaders Arslan served as a senior analyst in a major brokerage firm. Arslan is also an experienced instructor and public speaker.
Ulteriori articoli