Riassunto degli eventi economici del 22 maggio - FX Leaders

Riassunto degli eventi economici del 22 maggio

Pubblicato maggio, 22 venerdì, 2020 da
Arslan Butt • 3 minuti

Buon venerdì amici,

Il prezzo dell’oro dei metalli preziosi ha chiuso a $1727,01 dopo aver piazzato un massimo di $1748,67 e un minimo di $171717,21. Nel complesso il movimento del GOLD è rimasto ribassista per tutto il giorno. Giovedì, i prezzi sono scesi di circa l’1,5% a un livello basso di una settimana a causa dei crescenti timori di ricadute economiche e del loro impatto sulle famiglie a basso reddito. Un altro fattore coinvolto nel crollo dei prezzi dell’oro di giovedì potrebbe essere migliore del previsto dei dati PMI provenienti dagli Stati Uniti.

Inoltre, le crescenti tensioni tra USA e Cina e i dubbi sulla ripresa economica hanno fatto sì che gli investitori passassero dal rifugio sicuro a investimenti più rischiosi. L’ultima accusa degli Stati Uniti alla Cina di essersi intromessa nelle elezioni americane si è aggiunta alle tensioni in corso tra i due paesi. Mercoledì scorso, Trump ha affermato che la Cina voleva disperatamente vederlo perdere le elezioni di quest’anno. In un tweet ha scritto che la Cina stava conducendo una massiccia campagna di disinformazione per assicurarsi che Trump non potesse vincere la corsa presidenziale, ma che invece voleva che la vincesse lo stanco Joe Biden.

Ha aggiunto che la Cina voleva fregare gli Stati Uniti come hanno fatto per decenni fino a quando non è arrivato lui. In risposta a ciò che Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook, ha annunciato giovedì scorso che questa volta Facebook avrebbe smesso di interferire nelle elezioni americane. Ha ammesso che Facebook è rimasto indietro durante le elezioni del 2016 in cui ha vinto Donald Trump.

Zuckerberg ha detto che non voleva che altri governi cercassero di interferire nelle elezioni. Ha descritto la prevenzione delle interferenze elettorali come una piccola corsa agli armamenti contro paesi come Russia, Iran e Cina. Questa notizia ha acuito le tensioni prevalenti tra le due maggiori economie del mondo e ha aumentato la propensione al rischio e ha pesato sul prezzo dell’oro.

D’altra parte, giovedì, il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha detto che le ricadute economiche della pandemia di coronavirus si stavano riducendo, e che avrebbero colpito maggiormente i poveri americani. Ha aggiunto che la recessione economica dovuta alla crisi del coronavirus è stata improvvisa e grave, che ha cancellato tutti i guadagni di posti di lavoro dell’ultimo decennio.

Powell ha spiegato che l’onere economico era comunque diffuso, ma non era uniformemente distribuito, e che gli americani che stavano affrontando l’impatto delle ricadute economiche erano quelli che erano meno in grado di sopportarlo. Ciò significa che le famiglie a basso reddito degli Stati Uniti sono state colpite soprattutto a causa delle restrizioni di isolamento indotte dalla diffusione del virus.

All’inizio di questo mese Powell ha detto che il percorso economico che ci attende sarà molto incerto e rischioso. La fiducia del pubblico sulla riapertura delle attività sarebbe la chiave per la ripresa. Ha chiesto ai partecipanti all’incontro come pensano al futuro e come le loro comunità stanno affrontando la situazione. Ha sottolineato la necessità di un feedback per la conduzione della politica dei tassi d’interesse.

Sul fronte dei dati, il Philly Fed Manufacturing Index per il mese di maggio è diminuito del 43,1 contro il previsto calo del 40,0 e ha pesato sul dollaro USA. Alle 17:30 GMT, le richieste di disoccupazione degli Stati Uniti per l’ultima settimana hanno superato le aspettative di 2400K e sono state rilasciate a 2438K.

Tuttavia, alle 18:45 GMT, l’osservata PMI di Flash Manufacturing dagli Stati Uniti ha superato le aspettative di 39,3 ed è stata segnalata come 39,8 durante il mese di maggio e ha sostenuto il dollaro USA. Anche il PMI dei servizi Flash per il mese di maggio ha sostenuto il dollaro rilasciando a 36,9 contro il previsto 32,6. Alle 19:00 GMT, l’indice CB Leading Index per il mese di aprile è sceso del 4,4% contro il previsto calo del 5,5% e ha sostenuto il dollaro USA. Le vendite di case esistenti per il mese di aprile sono risultate in linea con le aspettative del 4,31M. La maggior parte dei dati è stata favorevole al dollaro USA e lo ha reso forte rispetto alle altre valute rivali, trascinando i prezzi del metallo giallo.

Livelli tecnici giornalieri
Supporto & Resistenza
1744.86 1758.46
1737.63 1764.83
1731.26 1772.06
Punto chiave: 1751,23

L’oro è scivolato bruscamente dal livello di supporto 1.740 a 1.717, che è stato esteso dalla linea di tendenza verso l’alto sulla fascia oraria di 4 ore. La continuazione del trend rialzista può spingere l’acquisto fino al livello 1.745 e ancora più in alto verso il livello 1.754, mentre il breakout ribassista del livello 1.717 può aprire ulteriore spazio per l’acquisto fino al livello 1.708. Le probabilità di un trend rialzista rimangono forti oggi.

In bocca al lupo!

Controlla i nostri segnali forex gratuiti
Segui i principali eventi economici sul calendario economico di FX Leaders
Fai migliori transazioni, scopri più strategie di trading Forex

Riguardo l'autore

Arslan Butt // Index & Commodity Analyst
Arslan Butt is our Lead Commodities and Indices Analyst. Arslan is a professional market analyst and day trader. He holds an MBA in Behavioral Finance and is working towards his Ph.D. Before joining FX Leaders Arslan served as a senior analyst in a major brokerage firm. Arslan is also an experienced instructor and public speaker.
Ulteriori articoli
Questa settimana potrebbe essere una delle più esplosive dell'anno in quanto le banche centrali del mondo si stanno preparando a scuotere i mercati.
SPONSORED