Riassunto degli eventi economici del 18 maggio - FX Leaders

Riassunto degli eventi economici del 18 maggio

Pubblicato maggio, 18 lunedì, 2020 da
Arslan Butt • 3 minuti

Buongiorno amici,

Il prezzo dell’oro dei metalli preziosi ha chiuso a 1.741,67 dollari dopo un massimo di 1.751,71 dollari e un minimo di 1.728,59 dollari. Nel complesso il movimento del GOLD è rimasto rialzista per tutta la giornata. I prezzi dell’oro di venerdì hanno registrato guadagni per il quarto giorno consecutivo a causa della debolezza del dollaro USA, in mezzo a dati economici statunitensi più scarsi del previsto. Il metallo giallo ha registrato il suo massimo pluriennale venerdì e ha raggiunto un livello superiore ai 1750 dollari. Venerdì, alle 17:30 GMT, i dati diffusi hanno mostrato che le vendite al dettaglio statunitensi sono diminuite del 16,4% nel corso del mese di aprile, contro le aspettative di un calo del 12,0%. Il Core Retail Sales di aprile ha mostrato un calo del 17,2% contro il previsto calo dell’8,6% e ha pesato sul dollaro USA.

L’Empire State Manufacturing Index di maggio si è attestato a -48,5 contro le aspettative di -65,0 e ha sostenuto il dollaro. Alle 18:15 GMT, il tasso di utilizzo della capacità produttiva della Federal Reserve ha mostrato che in aprile il 64,9% delle risorse disponibili è stato utilizzato dai produttori contro le aspettative del 63,9% e ha sostenuto il dollaro USA.

Anche la Produzione Industriale nel corso del mese di aprile è diminuita dell’11,2% a fronte di un calo previsto dell’11,3%. Il dato, pur rientrando nelle aspettative, è risultato comunque negativo, il che significa un calo della produzione industriale e una pressione al ribasso sul dollaro. Il Prelim UoM Consumer Sentiment americano si è espresso a favore del dollaro, superando le aspettative di 68,0 per il mese di maggio e attestandosi a 73,7. Ciò significa che la fiducia finanziaria dei consumatori nelle condizioni economiche statunitensi è stata migliore delle aspettative. Il Business Inventories, tuttavia, è sceso a -0,2% rispetto alle previsioni -0,3% e ha pesato sul dollaro USA.

Le aperture di lavoro JOLTS durante il mese di marzo sono state migliori delle aspettative di 5,77M a 6,19M e hanno sostenuto il dollaro USA. Le aspettative di inflazione USA per il mese di maggio sono salite al 3,0% dal 2,1% di aprile. Gli acquisti a lungo termine degli Stati Uniti nel mese di marzo si sono attestati a -112,6B contro le aspettative di -67,4B.

Venerdì, la peggiore performance mensile delle vendite al dettaglio e della produzione industriale statunitense ha portato l’oro del porto sicuro al di sopra dei valori di più mesi. Nel primo trimestre di quest’anno, l’economia statunitense ha subito una contrazione del 4,8%, in forte calo rispetto alla Grande Recessione del 2007-2009. D’altra parte, tutti i 50 stati americani hanno riaperto le loro economie dal blocco, mentre gli economisti hanno avvertito una forte recessione dopo il secondo trimestre, il che significa che si potrebbe assistere a un ulteriore aumento dei prezzi dell’oro.

Inoltre, Larry Kudlow, consigliere economico capo di Donald Trump, ha detto venerdì che c’erano probabilità che gli Stati Uniti riducessero del 50% l’aliquota dell’imposta sulle società per le aziende americane che attualmente lavorano all’estero, solo se trasferiscono la loro produzione negli Stati Uniti. Ha ribadito che forse l’imposta sulle società del 21% sarebbe stata ridotta al 10,5% per le società americane che trasferiscono la loro produzione negli Stati Uniti.

L’aumento dei prezzi dell’oro potrebbe anche essere attribuito al peggioramento del rapporto USA-Cina. Giovedì, il presidente Donald Trump ha dichiarato di essere molto deluso dalla Cina per aver gestito male la diffusione della pandemia. Ha aggiunto che potrebbe danneggiare l’accordo di fase uno concluso con la Cina all’inizio di quest’anno, che in precedenza era considerato un grande risultato.

Tuttavia, Donald Trump, che sta cercando di essere rieletto a novembre ed è stato criticato per aver gestito la diffusione del coronavirus, ha negato di aver stabilito legami con la sua controparte cinese, Xi Jinping. Ha anche detto di essere pronto a tagliare i rapporti con la Cina per punirla per la sua incapacità di contenere il virus e danneggiare l’economia globale. Questo ha aumentato le tensioni tra Stati Uniti e Cina e ha alzato gli standard per una nuova guerra commerciale tra le due più grandi nazioni, e alla fine ha aiutato l’oro a riprendere il suo ritmo il giorno della fine della settimana.

Livelli tecnici giornalieri

Supporto & Resistenza

1741.66 1766.06

1727.03 1775.83

1717.26 1790.46

Punto chiave: 1751,43

L’oro si sta dirigendo a nord verso il 138,2% del livello di ritracciamento di Fibonacci, che si attesta intorno a 1.780, ma lungo il percorso potrebbe trovare una resistenza immediata a 1.765, mentre il supporto si trova intorno a 1.745. Il MACD e 50 EMA suggeriscono un forte acquisto in oro oggi.

In bocca al lupo!

Controlla i nostri segnali forex gratuiti
Segui i principali eventi economici sul calendario economico di FX Leaders
Fai migliori transazioni, scopri più strategie di trading Forex

Riguardo l'autore

Arslan Butt // Index & Commodity Analyst
Arslan Butt is our Lead Commodities and Indices Analyst. Arslan is a professional market analyst and day trader. He holds an MBA in Behavioral Finance and is working towards his Ph.D. Before joining FX Leaders Arslan served as a senior analyst in a major brokerage firm. Arslan is also an experienced instructor and public speaker.
Ulteriori articoli
Questa settimana potrebbe essere una delle più esplosive dell'anno in quanto le banche centrali del mondo si stanno preparando a scuotere i mercati.
SPONSORED